Bisesti annuncia: “Sconto del 18% sul tempo prolungato”

Bisesti

La Giunta provinciale ha approvato la proposta dell’Assessore all’Istruzione Mirko Bisesti riguardo il nuovo regime tariffario per la fruizione del servizio a tempo prolungato degli alunni della scuola dell’infanzia.

A partire dall’anno scolastico 2019-2020, si prevede una riduzione tariffaria media del 18% rispetto all’anno scolastico in corso, sia per le tariffe intere che per quelle agevolate.

Si tratta di un segnale di attenzione nei confronti dei nuclei familiari di oggi – ha dichiarato l’Assessore Bisesti – dove spesso lavorano entrambi i genitori. È necessario che padri e madri possano contare su servizi flessibili e accessibili a tutti, permettendo la conciliazione del tempo tra lavoro e famiglia“.

Nel dettaglio, la tariffa mensile agevolata per un’ora di prolungamento ulteriore rispetto alle 7 ore ordinarie di servizio si stabilirà tra un minimo di 7,50 euro ad un massimo di 20. Per due ore di servizio giornaliere, invece, si pagheranno dai 15 ai 40 euro al mese, che saliranno da 22,50 a 60 per 3 ore di servizio giornaliero. La tariffa annuale si ottiene moltiplicando le tariffe mensili per 10, senza aggiunte.

Un provvedimento che va dunque a tutelare tutti i genitori, ma senza dimenticare di tendere ulteriormente la mano ai più bisognosi. La tariffa agevolata su base ICEF infatti potrà essere ridotta in relazione al numero di figli appartenenti al nucleo familiare. Per il secondo figlio frequentante la scuola con tempo prolungato è previsto un abbattimento del costo pari al 50% mentre sarà del 100% dal terzo figlio. Nei prossimi giorni, la Giunta e l’Assessorato guidato da Bisesti comunicheranno i termini per l’iscrizione.