Bottamedi (FI) interroga la Provincia di Trento sul mosaico di Buttafava

0
405
Da anni – afferma Manuela Bottamedi, consigliera provinciale di Forza Italia – si dibatte sul futuro del compendio ex Artigianelli a Susà di Pergine.  Il complesso, ora di proprietà della Provincia, è in completo stato di abbandono, ripetutamente saccheggiato, con tegole e finestre rotte che lasciano infiltrare l’acqua piovana che, nel tempo, ha contribuito alla distruzione degli interni“.
L’assessore Mauro Gilmozzi, in una recente risposta ad una interrogazione in merito alla destinazione d’uso del complesso, ha affermato che lo stesso è oggetto di un protocollo di intesa sottoscritto tra la Provincia autonoma di Trento e il Comune di Pergine, che prevede alcune operazioni immobiliari di interesse pubblico a supporto dello sviluppo socio-economico territoriale, da realizzare anche attraverso la riqualificazione e ridestinazione urbanistica di alcuni compendi immobiliari.
Sempre Gilmozzi ha anche affermato che il complesso ex Artigianelli è inserito nell’elenco degli immobili oggetto di conferimento al fondo immobiliare SGR, previa destinazione urbanistica da parte del Comune. La scelta della società di gestione del fondo immobiliare, che è in corso di svolgimento, dovrebbe permettere la realizzazione sia delle nuove previsioni urbanistiche che di opere pubbliche previste, tra l’altro, dall’accordo.
Auspicando una veloce riqualificazione del complesso, mi preme sottolineare la presenza, all’interno della Chiesa facente parte integrante del complesso, di un imponente mosaico dell’artista Mino Buttafava, famoso pittore, scultore, mosaicista, incisore milanese” sostiene la Bottamedi. “Essendo un’opera di pregio mi chiedo se non sia necessario intervenire sulla stessa con un’opera di manutenzione e restauro prima che sia troppo tardi e il mosaico rimanga irrimediabilmente danneggiato“.
 
La Bottamedi ha poi interrogato il Presidente della Provincia per sapere: se negli anni sia stata avviata un’opera di conservazione e protezione del mosaico dell’artista Mino Buttafava, posizionato nella Chiesa sita nel complesso ex Artigianelli di Susà di Pergine; in quale stato versi attualmente l’opera stessa; se ritenga utile e opportuno mettere in atto tutte le procedure necessarie alla manutenzione e conservazione dell’opera in oggetto.