Calano del 6.4% i reati nella Provincia di Trento. Bisesti (Lega): “dimostrazione di come si passi dalle parole ai fatti”

Nelle scorse ore sono stati resi pubblici dal vicepremier Matteo Salvini alcuni dati raccolti dal Viminale che evidenziano come sul suolo italiano i reati siano diminuiti del 9.2% rispetto al primo trimestre dello scorso anno. Questo sensibile calo della criminalità ha coinvolto anche la Provincia Autonoma di Trento che ha registrato un calo dei reati pari al 6.4%.

Il Segretario di Lega Salvini Trentino Mirko Bisesti, analizzando i dati raccolti dal Viminale, ha voluto esprimere la propria soddisfazione dichiarando: “in queste ultime ore sono emersi per il Trentino i dati in merito alle percentuali su reati e accoglienza e il risultato è una chiara dimostrazione di come la Lega passa con coraggio e forza dalle parole ai fatti. Nel dettaglio, i dati riportano sia una riduzione dei reati nella nostra Provincia del 6,4% rispetto al primo trimestre di un anno fa, sia una riduzione di oltre il 20% del numero di stranieri ospiti delle strutture di accoglienza”.

Il Segretario di Lega Salvini Trentino si è poi detto molto orgoglioso del lavoro, pienamente rispecchiato dai dati del Viminale, che la Lega sta facendo al Governo, aggiungendo come grazie al Decreto Sicurezza Bis saranno specificate nuove modalità per incrementare la lotta all’immigrazione clandestina.

Parlando del Decreto Sicurezza Bis, pallino di Matteo Salvini, Mirko Bisesti ha concluso il suo intervento definendolo, come un “tassello fondamentale dopo l’adozione del Decreto Sicurezza che, alla fine dello scorso anno, ha fornito strumenti innovativi non solo per allontanare clandestini e delinquenti, ma anche per rafforzare la sicurezza urbana con fondi e poteri ai sindaci contro le grandi piazze di spaccio e contro il degrado urbano”.

Sulla vicenda è intervenuto anche il candidato leghista alle prossime elezioni suplettive Mauro Sutto che, dal suo profilo ufficiale Facebook, ha dichiarato: “i dati in merito al numero di reati sul territorio e sul numero di ospiti in strutture di accoglienza diffusi dal Viminale sono una conferma di come la Lega stia lavorando bene sul territorio. Ciò è possibile anche grazie all’apporto che i parlamentari trentini stanno dando per assicurare finalmente dignità e tranquillità alle nostre terre”.

Proseguendo nel post Sutto ha evidenziato come questi dati confermino quanto di buono fatto dalla Lega, aggiungendo come questo sia un punto di partenza per continuare a “lavorare con umiltà per il bene della nostra autonomia”.