Tra i candidati di Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale al consiglio comunale di Trento spicca Marco Coser. Classe 1956, le sue due grandi passioni sono la politica e lo sport. Coinvolto fin da giovane nelle attività del movimento giovanile del Movimento Sociale, è a oggi un esempio di militanza all’interno della Destra trentina.

Ringraziandolo per il tempo concessoci, di seguito riportiamo l’intervista.

Perché lei ha scelto di aderire e di candidarsi a Trento per Fratelli d”Italia?

Io ho sempre militato all’interno della Destra e ho iniziato il mio percorso all’interno del fronte della gioventù. Dopo un periodo in cui mi sono spostato su posizioni più forti, ho deciso di entrare in Alleanza Nazionale e poi, seguendo i miei amici, al Pdl. Quest’ultima è stata una esperienza deludente e quindi ho aderito a Fratelli d’Italia. Posso dire che mi trovo bene all’interno di questo partito visto che riesce ad esprimere bene le mie posizioni.

Un problema che ritiene importante a Trento?
Innanzitutto un rilevante problema è quello della sicurezza e, a mio modesto avviso, questa amministrazione non è stata all’altezza di risolvere il tema. Inoltre non posso far a meno di notare anche un problema legato alla vivibilità della città. Assistiamo a dell’occupazioni che sono degli abusi sulla proprietà degli altri. Vanno a invadere i diritti dei cittadini che rispettano ogni giorno la legge. A mio avviso questi signori sono del resto appoggiati dall’amministrazione attuale.

C’è un clima di tensione in città?
Sinceramente non è un clima bello. Molti cittadini si pongono una domanda: “perché noi dobbiamo rispettare le leggi mentre invece altri sono liberi di delinquere tranquillamente?” A Trento uno può fare quello che vuole, l’importante è essere supportati dalla parte giusta.

Il consenso di Andreatta rispetto al 2009 sembra in calo. Aria di cambio amministrazione?
A parere mio si. Questo calo di consensi è dovuto al fatto che Andreatta è stato uno dei peggiori Sindaci che abbia avuto Trento negli ultimi cinquant’anni.

Mi spieghi meglio…
Non si sa cosa fatto. Io ho cercato di individuare un qualcosa di utile che abbia realizzato e sinceramente a oggi non ho trovato nulla. Magari qualcosa di positivo l’avrà realizzato, sicuramente non a favore dei cittadini.

Cosa ne pensa dei problemi legati all’area Ex sloi?
Oltre alla questione dell’inquinamento della zona, noi dovremmo far sgomberare l’area e smetterla con il comportamento latitante svolto sino a ora dall’amministrazione.

Lei vive in Bolghera. Che problemi ha il quartiere?
I problemi della Bolghera sono molti. Innanzitutto vi è il problema dei parcheggi a pagamento, a questo si aggiunge la questione inerente l’assenza dei aree di sosta per le macchine sia di giorno che di notte. L’area è diventata invivibile. Altro problema in merito al quartiere è quello dovuto all’invecchiamento generazionale. Vi sono molte case abbandonate e i giovani non vengono più qui a vivere. È un problema da risolvere.

Michele Soliani

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.