Coppola (Futura): “Ennesimo attacco ai migranti della residenza Fersina”

Preoccupazione da parte di Lucia Coppola, della lista Futura 2018, per la situazione della Residenza Fersina di Trento, al centro di una querelle che vede coinvolta la Giunta provinciale, la Croce Rossa e le associazioni di volontariato.

La speranza che la situazione della Residenza, dei migranti che la abitano e degli operatori che se ne prendono cura si possa sbloccare va però affiancata da azioni politiche e umanitarie ragionevoli e sensate” afferma la Consigliera provinciale.

Quanto si apprende sui giornali è che la cooperativa Kaleidoscopio, che si è occupata fin qui di alcuni servizi, terminerà la sua collaborazione con la Residenza il 31 gennaio, lasciandola scoperta poiché la Croce Rossa Italiana, invitata a sostituirla, ha dichiarato di non essere nelle condizioni di accettare l’incarico in tempi così ravvicinati” riassume la Coppola.

Sul tema dei migranti, qui come sul nazionale, disastro si accumula a disastro” attacca la Consigliera. “Dalla chiusura del Cara di Castelnuovo, al programma di inserimento sociale, passando per la nave Sea Watch per arrivare alla situazione trentina: chi governa sembra aver perso completamente il controllo della situazione“.

Le decisioni prese sono tese solo a smantellare i programmi di vera integrazione, privando persone, esseri umani, di sostegno psicologico, dell’insegnamento della lingua italiana, dell’avviamento al lavoro. Resteranno nel nostro Paese e nella nostra provincia senza alcun programma di accoglienza e senza nessuna garanzia” denuncia la Coppola, sostenendo che l’unico appiglio che rimarrà a queste persone sarà la malavita.

Questa miopia politica e l’incapacità di gestire i fenomeni migratori con lungimiranza, senza contare le parole d’ordine ‘odio‘ e ‘paura‘ e le bugie quotidiane, metteranno a dura prova la coesione sociale del nostro Paese, con l’intendo di costruire una società divisa, chiusa, triste e senza futuro” continua la Consigliera “verde”.

Mi chiedo se i trentini vogliano veramente questo ed esprimo solidarietà e vicinanza ai migranti della residenza Fersina e ai lavoratori delle cooperative colpiti da questo ennesimo attacco” conclude la Coppola.