CORTE DEI CONTI: INTERPELLATA SU CASSA DEL TRENTINO

0
17

Il Movimento 5 Stelle del Trentino fa una denuncia molto grave in merito alla situazione di mancata trasparenza da parte di “Cassa del Trentino Spa” e presenta un esposto alla Corte dei Conti. I fatti risalgono agli anni 2009/2010 e comprendono cifre che si aggirano su 50 milioni di euri di scarto in perdita. Vista l’attuale continuità nel perseverare in un atteggiamento di indifferenza rispetto alla gestione dei conti, secondo quanto stimato tra il 2011 e il 2013 si tratterebbe di una nuova contrazione di 3,7 milioni di euro, il Movimento ha visto la necessità di fare chiarezza giudiziaria.

Ecco di seguito il testo diffuso alla stampa: “Di fronte all’indifferenza della Giunta provinciale che si ostina a non assumere posizione di fronte alla discutibile gestione di Cassa del Trentino Spa e che, anzi, con risposte elusive copre l’operato degli amministratori, dei dirigenti e degli organi di controllo omettendo di informare il Consiglio su operazioni criticabili (perdite sui derivati per 3,7 milioni nel periodo 2010 – 2013, modalità di contribuzione annuale della PAT ai ricavi della Cassa, situazioni non chiare come quella legata alla chiusura di depositi a lunga scadenza con Natixis e RBS, sottoscrizione a carico dei contribuenti di polizze assicurative a vantaggio degli amministratori), che evita di intervenire su un organigramma che conta 5 dirigenti su 21 dipendenti e su un costo del personale esorbitante (circa 100.000 euro medi annui a dipendente), il M5S Trentino affida alla magistratura contabile la speranza di vedere chiariti almeno gli aspetti rilevanti dal punto di vista giudiziario.Il M5S rimane comunque in attesa del giudizio politico sulla vicenda e sull’operato degli amministratori che la maggioranza del Centrosinistra autonomista ha voluto ai vertici dell’Istituto.”

 

Comments

comments