De Bertoldi: “Il candidato Presidente è Fugatti”. Poi serra le fila all’interno di FdI Trentino

“Ringrazio coloro che hanno riposto questa idea e questa stima nei miei confronti, ma mai mi è passato per la mente di essere il candidato governatore del Trentino”, con queste parole il Senatore Andrea de Bertoldi ha bloccato ogni speculazione giornalistica e politica riguardante la possibilità di vederlo come candidato Presidente per la coalizione di centrodestra. De Bertoldi ha ricordato che al momento è felice di “poter difendere l’interesse del mio popolo presso il Parlamento, sfruttando le competenze affinate nel corso della mia carriera lavorativa. Sono dunque già felicissimo dell’incarico che ricopro e non penso minimamente a dover avere un altro ruolo e di dovermi candidare alla presidenza del trentino”.

Il Senatore ha poi ricordato che il nome spendibile c’è già e ha serrato le fila all’interno del suo partito ricordando che “non ci saranno sorprese, nonostante qualcuno abbia tentato di intorpidire le acque”. Un messaggio rassicurante per gli elettori e i militanti di Fratelli d’Italia che in questi giorni hanno letto sui giornali dichiarazioni contrastanti. De Bertoldi ricorda infatti che in Trentino “Tranne una persona, noi tutti siamo tutti ben orientati nella direzione giusta, per dare al nostro Trentino quella svolta che noi tutti e il nostro popolo ci aspettiamo”.

Il nome del Senatore Andrea de Bertoldi era stato messo sul tavolo per cercare un eventuale accordo in extremis tra le classiche forze politiche della coalizione di centrodestra e i civici. Un nome lanciato in un caldo pomeriggio d’agosto, ma che aveva ulteriormente scaldato i telefoni delle segreterie dei partiti sia del centrodestra che sopratutto del centrosinistra.