De Bertoldi: “Lavoriamo per presenza capillare di Fratelli d’Italia in Trentino”

de bertoldi provinciali

Da Riva del Garda alla Val di Non e a tutto il resto del Trentino, ad arrivare in Val di Fiemme noi stiamo lavorando per una presenza capillare di Fratelli d’Italia nel territorio” riferisce il Senatore Andrea De Bertoldi tramite un video sul suo profilo Facebook. “Sapremo dare al Trentino una prospettiva di Governo che sia ovviamente anche interpretata da chi crede in Fratelli d’Italia“.

Il Senatore, recandosi alla sede della Fondazione Alleanza Nazionale per la riunione congiunta dei gruppi parlamentari di Camera e Senato di FdI, dedica qualche minuto ai suoi contatti Facebook, con una diretta informativa dell’attività del partito a livello locale. “Quella di oggi sarà una riunione organizzativa, dove cerchermo di mettere a punto meccanismi che permettano una maggiore sincronia e quindi efficacia dell’azione dei gruppi parlamentari di FdI“.

È stato un fine settimana piuttosto importante – continua De Bertoldi – riuscito anche molto bene direi. La stampa stessa riposta oggi i risultati del nostro lavoro. In particolare, domenica abbiamo inaugurato il circolo di FdI di Riva del Garda, tornata ad avere, dopo un periodo di assenza, un circolo della Destra di Governo. L’amico Umberto Benaglio e tanti altri personaggi altamente qualificati, tra cui anche un ex consigliere regionale, stanno adoperandosi per riportare Riva del Garda a un livello che gli competa“.

Anche Riva come tutto il Trentino era stata trascurata in questi anni dalla politica e dall’amministrazione. Noi abbiamo esordito, prima ancora che con la politica, con un progetto: una splendida iniziativa per l’ex colonia Miralago che mira ad abbellire la città e a dare una prospettiva di lavoro grazie a un corso post-universitario sull’architettura dei giardini e dei parchi” ha dichiarato De Bertoldi, prima di cambiare argomento.

Nel frattempo – continua il Senatore – abbiamo poi partecipato, come delegazione parlamentare, ad un confronto con i vertici della Cooperazione Trentina. La neopresidente Mattarei ha dimostrato uno spiccato senso di appartenenza alla comunità cooperativa trentina, ma anche una capacità di dialogare, di porsi seriamente e con spirito propositivo in rapporto con la nuova delegazione parlamentare“.

Ne abbiamo preso atto e abbiamo risposto con uguale spirito costruttivo. Credo che l’unità d’intenti tra Fratelli d’Italia, la Lega, Forza Italia, l’intero Centrodestra e le cooperative trentina possa portare un miglioramento per il sistema e per il nostro territorio. Abbiamo convenuto poi, sul terreno del credito, che si possa trovare un punto d’incontro nel momento in cui si creda davvero nei principi mutualistici territoriali” ha specificato De Bertoldi.

Iniziamo oggi una settimana romana, nella quale abbiamo diversi temi, sia in sede di commissione, sia in aula. Discuteremo in particolare della proposta di unificazione dei ministeri del Turismo e dell’Agricoltura. Vedremo quale sarà la nostra posizione nel merito, alla luce dell’interesse del nostro Paese” ha concluso il Senatore.