“Il 21 ottobre in Trentino la sfida sarà tra M5s e centrodestra. Serve il sostegno di tutti”. A dirlo il candidato Presidente del M5S Filippo Degasperi che è pronto a raccogliere la sfida lanciata dal centro-destra autonomista e a presentarsi come seria alternativa a Maurizio Fugatti.

L’implosione del centro-sinistra avvenuto in queste ultime ore ha infatti portato come risultato al rafforzamento sia del centro-destra, sia dei civici, ma sopratutto del MoVimento che ora aspira a prendere il Governo della Provincia Autonoma di Trento. Può essere un sogno, oppure può essere anche un qualcosa di effettivamente reale. Resta il fatto che attualmente la scelta di puntare sul Consigliere Provinciale uscente, appare una decisione vincente dal punto di vista dell’appeal che Degasperi esercita in Trentino. “Quella che una volta era la corazzata del Centrosinistra autonomista sta velocemente affondando, spezzata in più tronconi”, ha affermato Degasperi a commento delle dichiarazioni del Governatore uscente Ugo Rossi che stamane aveva affermato: “Per cinque mesi hanno cantato il ritornello “prima di tutto la coalizione”. Ieri sera, gli stessi che cantavano la hanno invece affossata. Rinnegando ciò che hanno promosso e sostenuto lungo tutta la legislatura. Noi invece siamo orgogliosi di ciò che abbiamo fatto ed il Trentino di oggi è molto migliore di quello del 2013. Impegno e fiducia al servizio della comunità”.