Ferrari (PD): “Tonina avvierà rapporti con Bolzano per le concessioni idroelettriche?”

Nella giornata odierna è stata presentata da Sara Ferrari, Consigliera provinciale del Partito Democratico, un’interrogazione all’Assessore all’Ambiente Mario Tonina.

Tema dell’interrogazione, le concessioni idroelettriche: “Il filo che collega le acque pubbliche di questo territorio alle comunità che lo hanno abitato e alle amministrazioni che hanno avuto è lungo e antico e le norme che ne hanno regolamentato il rapporto sin dai tempi dell’appartenenza al Tirolo imperiale sono stratificate” introduce la Ferrari.

Il terreno di prova di questo antico esercizio, che è passato attraverso la costruzione di grandi impianti fino a giungere alle norme d’attuazione dello Statuto d’autonomia e ai più recenti decreti di delega, riguarda le fondamentali concessioni idroelettriche, che sono in scadenza e che la Provincia dovrà assegnare entro il 2022” sostiene la Consigliera dem.

Premesso che gli utilizzi di queste acque sono diversi e tutti importanti – continua la Ferrari – uno soprattutto accende interessi e appetiti rilevantissimi: quello dello sfruttamento idroelettrico“.

In uno scenario tutt’altro che chiaro, l’Assessore Tonina ha recentemente annunciato di voler consegnare la gestione idroelettrica ad una società interamente pubblica. Alla luce di ciò e considerati gli interessi in campo e le dimensioni dei player internazionali del settore, interrogo Tonina per sapere se ha già avviato rapporti con la Provincia autonoma di Bolzano per proporre una gestione unitaria dell’energia idroelettrica, che ha già a suo tempo scelto una società per azioni interamente pubblica come gestore” conclude la Ferrari.