Fiducia a Giuseppe Conte, De Bertoldi (FdI): “Vediamo cosa farà”

In merito al discorso di questa mattina di Giuseppe Conte per chiedere al Senato la fiducia per il suo esecutivo, il Senatore di FdI Andrea De Bertoldi ha rilasciato le sue impressioni attraverso una diretta sulla propria pagina FacebookL’immigrazione e la flat tax sono per il senatore delle tematiche degne di nota e di fiducia, e dunque non si esclude un atteggiamento propositivo del gruppo parlamentare verso le azioni del governo incentrate su questi ambiti; “abbiamo apprezzato il no alle mafie e il DASPO per i corrotti”, prosegue De Bertoldi, ma “vorremmo dare un attimo di attenzione sul tema del giustizialismo: non vorremmo che questo governo, lasciandosi troppo prendere da manie giustizialiste trascinasse poi la politica al traino della magistratura, perché la suddivisione dei poteri deve rimanere” senza che la politica, dunque, venga condizionata eccessivamente dai giudici e dai magistrati. Ma ci sono anche altri dubbi: come l’impressione di un eccesso di assistenzialismo -prendendo ad esempio il reddito di cittadinanza-, o la mancanza di certi riferimenti nel discorso di stamattina all’imprenditoria e della crescita imprenditoriale.

Speriamo ci risponda in sede di replica“, prosegue, menzionando anche i dubbi circa sulla collocazione internazionale dell’Italia e del problema dei dazi, in particolar modo quelli imposti dall’amministrazione americana. E infine l’apprezzamento verso il nuovo ministro per le autonomie, la vicentina Erika Stefani, per la sua apertura al tema dell’autonomia: sia per quanto riguarda il Trentino-Alto Adige, sia per l’estensione dello statuto autonomo alle regioni più virtuose. Su questo punto il governo, conclude il Senatore, si è assicurato l’appoggio del partito guidato da Giorgia Meloni, nonostante Fratelli di Italia rimanga, seppur con una prospettiva costruttiva e propositiva, all’opposizione.