Furti a tappeto nel comune di Ospedaletto. Sutto (LN): “nuove telecamere nei punti non coperti”

Negli ultimi giorni il paese di Ospedaletto e’ stato preso di mira con una serie di furti ai danni delle abitazioni.

Nel giugno del 2015, si legge in una nota del Consigliere comunale Mauro Sutto, Capogruppo della Lega Trentino proprio nel comune di Ospedaletto, “fui il primo firmatario insieme a tutti i consiglieri della minoranza, di una mozione relativa all’implementazione di ulteriori telecamere per la sicurezza dei cittadini”.

Partendo dalla convinzione che, secondo Sutto, “e’ compito fondamentale dell’amministrazione comunale garantire ai propri cittadini piena sicurezza e controllare il territorio con i mezzi a sua disposizione, al fine di evitare o quanto meno di limitare tali episodi che vadano a ledere la persona sia moralmente, sia materialmente”.

Purtroppo, ci tiene a ricordare “la suddetta mozione, poi discussa in aula, fu bocciata dall’intera maggioranza presente in Consiglio, solo successivamente ed espressamente su nostro indirizzo, ne fu spostata una e precisamente messa, come da noi indicato, all’entrata del paese, alcuni punti però restano ancora cechi agli occhi delle telecamere”.

Visto il continuo aumento di furti, rapine e atti di microcriminalita’, accompagnati talvolta da violenza fisica nei confronti dei malcapitati, “si avvia un segnale che non va sottovalutato. Molte volte sono i cittadini stessi a lanciare l’allarme e il compito di un amministratore comunale e’ di ascoltarli e portare all’attenzione le loro richieste”.

“Consapevoli – continua – anche dell’ottimo lavoro delle forze dell’ordine, che ringrazio in prima persona, per la presenza nel territorio e che al momento del bisogno sono sempre presenti”.

Auspico – afferma in conclusione – a fronte dei gravi fatti avvenuti, che ci sia un’ulteriore riflessione da parte della maggioranza comunale per installare nuove telecamere nei punti non ancora coperti del paese, affinche’ vengano utilizzate come valido deterrente per chi intendesse utilizzare il paese di Ospedaletto per compiere atti a ledere i nostri cittadini”.