Il sottosegretario Fugatti rimarrà candidato Presidente della PAT

0
234

Il sottosegretariato alla Salute non impedirà a Maurizio Fugatti di essere candidato Presidente della Provincia Autonoma di Trento ad ottobre per la coalizione di centrodestra autonomista. E’ questa la conferma che è arrivata da fonti autorevoli poche ore dopo la nomina dell’ex Consigliere Provinciale a sottosegretario di uno dei ministeri più importanti per lo sviluppo e il benessere della Provincia. Autorevoli fonti hanno anche aggiunto che in caso di vittoria della coalizione sarà mantenuta con tutta probabilità, salvo incompatibilità, anche il sottosegretariato, creando così un connubio perfetto per il rilancio della sanità trentina, quest’ultima troppo coinvolta in questi ultimi anni da vicende di cattiva organizzazione.

Fugatti potrà sicuramente dire una parola chiara su dossier caldi come quello della riapertura del punto nascita di Cavalese, tema che il neo sottosegretario ha da sempre appuntato sulla propria agenda politica.

Pienamente a sostegno della candidatura di Fugatti vi sono Fratelli d’Italia e il Senatore de Bertoldi, i quali stanno lavorando incessantemente per il rafforzamento del Partito con la speranza di arrivare all’elezione di due consiglieri ad Ottobre. Soddisfazione anche da parte di Manuela Bottamedi che ha così commentato la sua nomina: “Abbiamo appreso la notizia ieri a cena, allo stesso tavolo. Grandissima gioia e soddisfazione per questo incarico prestigioso e di grande responsabilità!! Auguri di buon lavoro sottosegretario alla Sanità Maurizio Fugatti”.

Soddisfazione per la nomina anche da parte dell’attuale Segretario alla Lega Trentino Mirko Bisesti che ha affermato: “La nomina di Maurizio Fugatti a sottosegretario è l’ennesima dimostrazione che con la Lega il Trentino è più forte. Dopo la nomina del ministro leghista Avv. Erika Stefani agli Affari Regionali e Autonomie, ora con il delicato incaricato affidato al deputato leghista trentino la Lega dimostra inequivocabilmente come la nostra autonomia sia difesa, non a parole, ma con i fatti. Ringrazio il Segretario Federale Matteo Salvini che con la nomina di Fugatti ha confermato anche in quest’occasione la vicinanza alla nostra terra e faccio il mio più grande in bocca al lupo a Maurizio.”