Intesa su Fondo Sanitario Nazionale. Fugatti: “Riconosciute prerogative dell’Autonomia”

Soddisfazione da parte del Presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti per l’intesa raggiunta con il Governo Conte in seno alla Conferenza Stato-Regioni sulla ripartizione del Fondo sanitario nazionale.

Dopo una trattativa complessa siamo riusciti a puntualizzare che le Province di Trento e Bolzano non sono vincolate ai parametri di finanziamento applicati in ambito sanitario a livello nazionale. Siamo pertanto molto soddisfatti del risultato raggiunto” ha dichiarato il Presidente insieme ad Arno Kompatscher, Presidente della Provincia Autonoma di Bolzano.

L’obiettivo dei due rappresentanti provinciali era infatti quello di tutelare l’autonomia gestionale trentina e altoatesina in ambito sanitario: un punto che aveva portato, la scorsa settimana, al rinvio dell’accordo non riuscendo a trovare una soluzione tra domanda e offerta.

Un’ulteriore conferma delle prerogative della nostra autonomia speciale, che finanzia autonomamente le proprie spese sanitarie” ha aggiunto Fugatti. “C’è stata attenzione da parte del Governo verso la nostra specificità che deve essere considerata autonomamente rispetto alle altre realtà nazionali“. “Non possono esserci quindi imposti dallo Stato vincoli di spesa per l’erogazione delle prestazioni sanitarie” ha concluso Kompatscher.