“Dopo diverse segnalazioni pervenuteci dagli abitanti della zona, abbiamo deciso di andare a verificare il tratto ciclabile che percorre l’ultimo tragitto tra la frazione di Ragoli ed il depuratore constatando che la strada, sporca di terra e letame, è diventata poco percorribile”. Lo si legge in una nota di CasaPound Italia Trentino, che dopo numerose segnalazioni ci ha tenuto a diramare una nota stampa.
“Già domani – si continua a leggere – protocolleremo, presso il Comune di Tre Ville, una richiesta di pulizia del tratto ciclabile e vigileremo affinché la strada torni ad essere al più preso quella di sempre, permettendo agli abitanti della zona di usufruirne”.
Dopo numerosi interventi per la sicurezza e contro il degrado con ronde e monitoraggi, la pulizia delle strade e dei parcheggi delle città, (rimuovendo sporcizia e rifiuti in attesa degli auspicati interventi comunali), la periodica consegna di giocattoli nelle case famiglie di Trento, le manifestazioni in favore della Siria, oltre a numerosi incontri circa la delicata situazione venutasi a creare a San Lorenzo Dorsino sull’arrivo di finti profughi nel paese, ora CasaPound interviene anche sulla Ciclabile Tre Ville.
Le elezioni provinciali del 2018 si avvicinano e anche a livello provinciale CasaPound, in una intervista concessa proprio al Secolo Trentino, ha già annunciato che correrà con una propria lista, puntando ad essere un punto di riferimento per i cittadini trentini ed i loro problemi.