La Lega Trentino consegna delle uova alla sede del PD di Trento

Oggi a Trento Mirko Bisesti, segretario della Lega in Trentino, si è recato insieme a Devid Moranduzzo e ad altri militanti presso la sede del Partito Democratico per regalare agli esponenti locali del partito, guidato da Maurizio Martina, delle confezioni di uova.

Una provocazione, quella dei leghisti, dopo i fatti che in settimana hanno visto coinvolta l’atleta Daisy Osakue – iscritta ai Giovani Democratici – colpita ad un occhio con un uovo da alcuni vandali, tra i quali il figlio di un consigliere comunale proprio del PD in quel di Moncalieri.

Visto che delle dichiarazioni sono state fatte in una maniera poco garbata e fuori luogo – ha dichiarato durante la diretta Facebook del gesto Mirko Bisesti siamo qua solo per dimostrare di abbassare i toni. A coloro che accusano la Lega e Salvini addirittura di istigazione al razzismo, rispondiamo che secondo noi queste politiche non vadano bene. Il nostro gesto è destinato solo ad abbassare i toni con simpatia“.

Dello stesso avviso anche Devid Moranduzzo: “Dopo aver fatto la gaffe queste persone, militanti e sostenitori del PD, dopo che ci hanno attaccati per il razzismo non ci hanno nemmeno chiesto scusa, neanche dopo i post di Renzi, di Nardella che vengono a dirci che è colpa di Salvini e della Lega. Per noi la persona di colore che si comporta bene è assolutamente ben accetta

Purtroppo la consegna delle uova non è riuscita, dal momento che la sede del partito era chiusa. Provocazione da raccogliere o meno, sarebbe certamente bello vedere più distensione nei toni della comunicazione politica e iniziare piuttosto a parlare dei temi che interessino davvero i cittadini, come lavoro fiscalità. “I problemi della gente non si risolvono dicendo che Salvini è un razzista e che la Lega è un partito xenofobo