Lotta al commercio abusivo durante l’Adunata degli Alpini? Moranduzzo chiede i risultati.

È stata riscontrata, durante l’Adunata Nazionale degli Alpini, una crescita significativa del commercio abusivo in città. Devid Moranduzzo, Consigliere Comunale della Lega Nord Trentino, insieme a Bruna Giuliani, Vittorio Bridi, Gianni Festini Brosa, Stefano Osele e Claudia Postal hanno interrogato il Sindaco di Trento riguardo alle misure adottate per identificarlo e contrastarlo.
Lo scorso fine settimana, si è tenuta a Trento la 91esima Adunata Nazionale degli Alpini che ha portato in città un numero altissimo di persone provenienti da tutte le regioni d’Italia. È stato positivo? Sicuramente del loro arrivo ne hanno tratto grande vantaggio le attività commerciali – regolate e autorizzate – che durante la manifestazione hanno incrementato il loro profitto. Allo stesso modo però, ha comportato anche un aumento della presenza di commercianti abusivi, soprattutto nelle principali zone del centro storico, quali Piazza Duomo e via Santa Croce.
L’interrogazione rivolta al Sindaco dal Consigliere Moranduzzo riguarda, in particolare, l’attenzione che l’Amministrazione Comunale ha prestato al fenomeno, i possibili controlli eseguiti prima e durante la manifestazione e il valore delle eventuali sanzioni applicate.
La questione si basa sull’effettiva presenza di un numero decisamente elevato di venditori ambulanti, stranieri e non, durante i tre giorni di evento poiché si scontra direttamente col dovere dell’Amministrazione Comunale di tutelare al meglio le attività commerciali regolari presenti sul territorio.

Informazioni su Ingrid Salvadori 18 Articoli
Nata nel 1997 in provincia di Trento, sta frequentando il corso di laurea in Studi Internazionali per poter lavorare, prima o poi, come inviata all'estero. Ama viaggiare ed ha una grande passione per il cinema.