Un invito alla calma e al non far precipitare la delicata situazione che sta vivendo in queste ore la coalizione di centrosinistra è arrivato da Matteo Ricci, Responsabile enti locali della Segreteria del Partito Democratico.

“Abbiamo appreso con preoccupazione della divisione che si è creta nell’assemblea del Partito Democratico di Trento di ieri sera. Chiediamo al segretario provinciale Giuliano Muzio di congelare le dimissioni e al presidente di convocare la prossima assemblea alla presenza di un esponente della segreteria nazionale del Partito Democratico”, ha affermato Ricci in una nota stampa. Una nota stampa che afferma la gravità nel mettere in discussione l’alleanza di centrosinistra che: “ha ben governato la provincia di Trento in questi anni, e riteniamo fondamentale l’unità della coalizione con gli autonomisti del Presidente Rossi”.

Matteo Ricci ha comunque rassicurato che la Segreteria nazionale del Partito Democratico lavorerà per riprendere il percorso unitario con Rossi, gli autonomisti e il resto della coalizione.

Ugo Rossi stamane aveva affermato: “Per cinque mesi hanno cantato il ritornello “prima di tutto la coalizione”. Ieri sera, gli stessi che cantavano la hanno invece affossata. Rinnegando ciò che hanno promosso e sostenuto lungo tutta la legislatura. Noi invece siamo orgogliosi di ciò che abbiamo fatto ed il Trentino di oggi è molto migliore di quello del 2013. Impegno e fiducia al servizio della comunità”.