“Merkel raus”: ecco come CasaPound ha accolto la cancelliera ad Appiano

0
1478

Un fine settimana movimentato per gli attivisti di CasaPound in Trentino Alto Adige. Dopo le affissioni contro Soros a Trento, gli attivisti della tartaruga frecciata hanno accolto a modo loro la cancelliera germanica Angela Merkel.

“Merkel raus”, “Merkel non sei la benvenuta” e “fuori dalla UE”, queste le frasi sugli striscioni affissioni dai militanti di CasaPound ad Appiano e sulla Strada del Vino, contro Angela Merkel.

“In Alto Adige Frau Merkel non è la benvenuta – tuona il coordinatore regionale del movimento, Andrea Bonazza – se gli altoatesini e il popolo italiano si trovano in una devastante crisi sociale, politica ed economica, lo dobbiamo sopratutto alla tiranna tedesca di un Unione Europea dalla quale dobbiamo uscire al più presto per tornare padroni delle nostre scelte e riconquistare la nostra sovranità nazionale”.

La Cancelliera tedesca, Angela Merkel, si è recata in Alto Adige per incontrare la nazionale tedesca, in ritiro prima dei Mondiali al Castel Weinegg a Cornaiano di Appiano, vicino Bolzano. Ad accoglierla c’erano lo juventino Sami Khedira, il team manager Oliver Bierhoff e il presidente della Federazione tedesca Reinhard Grindel.
La Merkel, appassionata di calcio e grande tifosa del ‘National Mannschaft’, era atterrata poco prima delle 18 di ieri a Bolzano dove a salutarla è arrivato il presidente della giunta altoatesina, Arno Kompatscher. Scortata dalle forze dell’ordine si è poi trasferita, poco dopo le 18.30, all’albergo 5 stelle per dare il saluto alla sua nazionale. Prima della cena la Cancelliera ha voluto brevemente uscire dall’albergo, superando le transenne, per salutare i tanti turisti e tifosi tedeschi che la stavano aspettando da ore sotto il sole. In serata è previsto il ritorno in Germania.