Pattini (PATT): “Clinica privata Villa Bianca in ferie. Dovevano organizzarsi meglio”

pattini

Passato il Ferragosto, le città fanno i conti con le strutture chiuse per il periodo di ferie. Ma quanto sollevato da Alberto Pattini, del PATT, è quantomeno curioso, soprattutto nel contesto di Trento.

In un post ironico e polemico sul suo profilo Facebook, Pattini scrive: “Trento sono aperti supermercatifarmacie e anche ospedali. Ad essere chiusa per ferie, dall’11 al 19 agosto, è invece Villa Bianca, una struttura privata convenzionata“.

Il direttore sanitario – continua Pattini – sostiene che la chiusura sia avvenuta anche per opere di manutenzione, tinteggiatura e sterilizzazione delle sale operatore. Non potevano forse organizzarsi diversamente come tutte le altre cliniche sanitarie?“.

La casa di cura Villa Bianca, è una struttura privata ma accreditata con il Servizio Sanitario Nazionale, quindi si tratta di una struttura mista per la quale non sembrano consoni ben 8 giorni di chiusura per ferie. Specie considerando che lo scorso anno sono stati ricoverati 2.569 pazienti (di cui 1.740 dal Trentino, per una media di quasi 5 pazienti al giorno) e sono stati eseguiti 2.193 interventi chirurgici, per una media di 6 interventi al giorno.

Sembra dunque inopportuno, almeno a Pattini, che la clinica si sia arrogata il diritto di chiudere completamente una struttura che ha così negato il ricovero a molti pazienti, specie in questa stagione dove il turismo vede, anche in Trentino, un numero importante di visitatori.