Poletti (FdI): “Il Trentino sopra di tutto, sceglieremo il meglio per la Provincia”

Dopo richieste di una presa di posizione da parte di elettori e simpatizzanti, Marika Poletti – segretario provinciale di Fratelli d’Italia – ha parlato di Trentino e della politica locale, a poche settimane dalle elezioni provinciali.

In un lungo post sul suo profilo Facebook, la Poletti non lascia molto spazio all’interpretazione: “La mia posizione in merito al futuro della nostra terra e a quelli che potrebbero esserne gli attori è molto chiara, argomentata se non addirittura insistente. La sto rappresentando spero con la forza necessaria ai tavoli di coalizione, perché credo sia quello il luogo dove si deve provare a lavorare, senza sgambetti né scorrettezze. Una posizione di assoluto buonsenso, fortemente inclusiva e strettamente progettuale. Ogni terra ha una sua storia e le proprie dinamiche: impossibile estraniarsene per disegnarne il profilo” afferma il segretario provinciale.

Quello che faccio – continua la Poletti – è nella completa certezza di un orizzonte limpido quanto la necessità di scegliere il meglio per la nostra Provincia. Sono nata in Trentino e fino a quando non raggiungerò i miei cari nella tomba di famiglia, spero di poter contribuire a renderlo la terra che tutti amiamo così visceralmente. Ho tatuato addosso il simbolo del Trentino, non il simbolo del partito a cui aderisco e nessuno può mettere in dubbio la mia affezione e dedizione verso la comunità politica di cui faccio parte, essendo tra le pochissime persone che c’è sempre stata in questi 15 anni, sia quando si vinceva sia quando si è perso“.

La Poletti conclude dicendo di voler mettere il Trentino al di sopra di tutto, specificando che non è disposta a barattare la terra dove è nata, dove vive e dove vuole morire con nessun’altra cosa al mondo.