UN PONTE DA VENEZIA A BARCELLONA

0
25

Riceviamo e pubblichiamo comunicato alla stampa. Domenica 9 novembre 2014 dalle ore 9.00-14.00 si terrà in Venezia una grande manifestazione pacifica, con migliaia di persone, per difendere il diritto democratico del Popolo veneto e catalano, alla consultazione referendaria sull’indipendenza.
Alle ore 12.00 siete invitati alla conferenza stampa che si terrà nel sito allestito in riva degli Schiavoni davanti a Palazzo delle Prigioni (a fianco Palazzo Ducale) ove saremo in collegamento video con il nostro fondatore Alessio Morosin il quale da Barcellona segue lo svolgimento della consultazione sull’indipendenza, indetta dalle autorità catalane proprio per il 9 novembre.
Il nostro Movimento farà anche il punto sulla situazione della Legge 16 per il referendum dell’Indipendenza Veneta; legge di cui la Giunta Zaia non ha ancora adottato le Delibere attuative previste dall’art. 2, nel mentre il conto corrente aperto senza adeguata informazione e regolamentazione e propaganda ( come imposto dalla Legge 16 ), non è ancora conosciuto dai cittadini e soprattutto non è ancora on line il contatore in tempo reale del suo saldo.
Dalla Regione vogliamo serietà, responsabilità, trasparenza e non solo proclami.
L’indipendenza è un progetto serio e non uno slogan da spendere occasionalmente o da usare demagogicamente per la scadenza elettorale.
Per ragioni organizzative è auspicabile una conferma telefonica della vostra presenza alla nostra responsabile Silvia Nizzetto cell. 389 7933396, anche al fine di agevolare il vostro accreditamento e la migliore sistemazione logistica.
A Venezia i partecipanti si ritroveranno, verso le ore 9,30 sui 4 ponti principali di Venezia (Calatrava, Scalzi, Rialto e Accademia) per convergere poi verso le ore 11.30 davanti al Palazzo delle Prigioni.
Il collegamento video tra Venezia e Barcellona sarà un ponte ideale tra le capitali di due Nazioni storiche d’Europa che oggi rivendicano pacificamente, legittimamente e democraticamente l’esercizio del diritto di autodeterminazione.
Difendiamo il diritto di votare e di esprimere il nostro libero pensiero!

Michele Favero per Indipendenza Veneta

Comments

comments