Potere al Popolo rifiuta confronti con CasaPound. Castaldini: “Non sentiremo la loro mancanza”

“Apprendo dalla stampa che Potere al Popolo non parteciperà a dibattiti e tavole rotonde in cui sarà presente CasaPound”.

A renderlo noto, attraverso una nota stampa, è l’esponente di CasaPound Italia Trentino Filippo Castaldini, tra le altre cose anche prossimo candidato nel collegio uninominale in Trentino per la Camera.

“Non me ne stupisco per niente, – ha continuato Castaldini nel comunica stampa – anche perché oltre ad aver abbandonato le periferie e i lavoratori italiani in favore degli immigrati che tanto arricchiscono le cooperative a loro care, la sinistra al soldo dei centri sociali, oggi, non ha alcuna argomentazione in grado di salvare l’Italia da questa disastrosa situazione in cui anche loro ci hanno gettato”.

Potere al Popolo, che nel frattempo è riuscito anch’esso a raggiungere le firme necessarie per candidarsi, presentando la sua lista di nomi in extremis, cerca ora di farsi strada annunciando le proprie prese di distanza da movimenti quali CasaPound Italia.

A tal proposito, proprio lo stesso Castaldini ha infine concluso affermando: “Ne prendiamo atto e, sempre in nome della democrazia, CasaPound, non sentirà la loro mancanza”.

Casa Pound che correrà sola, forte anche del fatto di aver candidato esponenti in tutti i collegi del territorio nazionale con l’intento dichiarato, così come espresso dal candidato Premier Di Stefano, di “entrare in Parlamento”.