Provinciali 2018. Il candidato Presidente Fugatti: “Con l’umiltà vinceremo in Trentino”

“Per me è un onore che la Lega mi chieda di candidarmi a Presidente della Provincia e mi dimetterò da Sottosegretario il giorno prima della ufficialità della mia candidatura”, sono queste le parole pronunciate dal Sottosegretario alla Salute Maurizio Fugatti in occasione della Festa della Lega Trentino a Molina di Fiemme. Un discorso che era iniziato con la spiegazione da parte del Sottosegretario degli attuali rapporti tra Lega e M5S, decisivi per risolvere, dopo le elezioni provinciali, sopratutto le concrete esigenze della popolazione locale.

“La partita va giocata con i piedi per terra così abbiamo fatto alle elezioni politiche”, questa l’incitazione lanciata ai simpatizzanti e iscritti della Lega, spiegando che è necessario con umiltà affrontare una campagna elettorale che certamente non sarà facile. “Si può vincere – aggiunge poi Fugatti – ma con la testa sulle spalle e consci delle proprie forze e delle proprie debolezze”. Il Sottosegretario Fugatti ha poi ringraziato il nuovo Segretario della Lega Trentino, Mirko Bisesti, per il suo lavoro di mediazione.

Proprio quest’ultimo ha ricordato ai presenti che ha ribadito l’importanza dei militanti e dei simpatizzanti della Lega nel mobilitare la gente per il cambiamento del Trentino. “Un cambiamento che non è solo una semplice vittoria, ma che deve rappresentare un vento di cambiamento. La Provincia Autonoma deve essere al servizio del cittadino, non il contrario”, ha ricordato Bisesti che poi ha voluto aggiungere pure che: “Le provinciali sono elezioni diverse rispetto a quelle politiche e quindi ci vuole ancor più lavoro per riuscire a imporsi. Da metà agosto avremo tutti contro di noi e i nostri nemici hanno più mezzi rispetto ai nostri. Ma noi abbiamo un’arma segreta: la fiducia della gente”.