“Dopo 45 anni di polizia ai massimi livelli, mi è stata offerta la possibilità di lavorare dal punto di vista politico” sono state queste le prime parole pronunciate con emozione da Massimo D’Ambrosio, capolista da oggi per Fratelli d’Italia in Trentino alle elezioni provinciali in Trentino del 21 ottobre, il giorno dopo essere andato in pensione dal ruolo di Questore di Trento. Parole che esprimono a pieno il carisma del personaggio, che negli anni si è distinto anche per la sua lotta al fine di garantire alle forze di polizia maggiori diritti.

“Conosco in maniera approfondita la mentalità trentina dato che ho cercato di addentrarmi nelle realtà e di comprenderne i meccanismi dal punto di vista sociale, storico ed economico – ha aggiunto D’Ambrosio – e penso perciò di poter dare un importante contributo alla compagine partitica che ho scelto. È stata una scelta sicura, perchè vi è una garanzia di onestà, pulizia e di scelta di rinnovamento. Di conseguenza io, che ho lavorato per una vita nell’ambito della ricerca dell’onestà da parte degli altri, ho trovato un valido alveo dentro cui poter dare qualcosa per la comunità trentina. Quando uno riesce a dare qualcosa è una soddisfazione anche personale perchè la vita è anche fatta di soddisfazioni personali”.

La candidata per Fratelli d’Italia Francesca Gerosa assieme al capolista Massimo D’Ambrosio

Alla conferenza stampa – avvenuta oggi pomeriggio nella sede storica di Fratelli d’Italia a Passaggio Zippel – erano presenti, oltre all’ex Questore di Trento, anche vari candidati per Fratelli d’Italia tra cui Francesca Gerosa, che ha assicurato il tandem con il capolista. Nella sede si respira un’aria festosa e di sicurezza nel riuscire a portare a casa un risultato storico per la destra in Trentino dopo oltre vent’anni. All’incontro erano presenti anche Ettore Zampiccoli e l’avvocato Maurizio Tosadori, quest’ultimo rinomato giurista a livello locale e nazionale. L’incontro di oggi pomeriggio è giunto al termine di una giornata che ha visto il Senatore de Bertoldi incontrare anche Giovanni Donzelli, che si è recato a Trento per conoscere di persona alcuni dei candidati che correranno alle prossime elezioni provinciali. L’incontro ha visto la partecipazione anche di figure storiche della Destra Trentina quali Piergiorgio Plotegher.

De Bertoldi, vero autore dell’operazione che ha portato D’Ambrosio a esser candidato in Fratelli d’Italia, ha ricordato ai presenti che la candidatura dell’ex Questore di Trento è nata per rispondere appieno alle esigenze di sicurezza che i cittadini da tempo richiedono e che hanno portato il centrodestra a vincere in Trentino alle elezioni del 4 Marzo. “Punto su persone di alto profilo per mostrare a tutti che vi è un centrodestra capace di governare il Trentino”, ha voluto aggiungere il Senatore che punta a una qualificata rappresentanza di Fratelli d’Italia in Giunta.

D’Ambrosio ha comunque promesso che punterà tutto sulla sicurezza, garantendo maggior supporto soprattutto alle Forze dell’Ordine, necessarie per dare serenità ai trentini.