Rossato (Lega): “Felice per le intenzioni dell’Assessore Segnana sui punti nascita”

Katia Rossato, Consigliera provinciale della Lega in Trentino, manifesta concordia con le posizioni espresse dell’Assessore provinciale alla Salute Stefania Segnana sui punti nascita.

Intervenuta in Commissione, la Segnana ha infatti dichiarato che l’intento sia quello di creare le condizioni per la riaperture dei punti sia a Borgo che a Tione. Ci sarebbero inoltre novità per Protonterapia, attualmente attivo in collaborazione con gli ospedali Bambin Gesù di Roma e Mayer di Firenze e che potrebbe presto collaborare anche con Piemonte ed Emilia-Romagna, estendendo le cure ai tumori oculari e del seno.

Esprimo pieno appoggio all’impegno rilanciato in Commissione dall’Assessore Stefania Segnana” ha quindi dichiarato la Rossato. “L’impegno di riaprire i punti nascita di Tione e Borgo Valsugana è positivo non solo perché rappresenta una prima concretizzazione del contratto di governo in Trentino“.

Va a favore della tutela della vita nascente e della salute materna e lo fa proteggendo la condizione materna nelle valli, dove non è sempre scontato che ciò avvenga, contribuendo al rilancio della natalità in montagna. Inoltre, si pone in una prospettiva di contrasto allo spopolamento di zone importanti del Trentino, diversamente destinate ad impoverirsi di tutta una serie di servizi e non solo” ha specificato la consigliera

Rinnovo quindi il mio sostegno all’impegno dell’Assessore di creare le condizioni per queste riaperture, decisione che conferma l’inversione di tendenza netta rappresentata nel nostro territorio della presidenza di Maurizio Fugatti e della sua Giunta” conclude la Rossato.