Rovereto senza Tangenziale: Civettini (CT)”Supplisce Borgo Sacco”

0
32

A fronte dell’apertura della nuova bretellina “Ai fiori” e del raccordo con la zona di via Zigherane non può essere sfuggito che, nei fatti, tale percorso è diventato la reale tangenziale dal centro verso la destra Adige attraverso l’abitato di Borgo Sacco. Quello che la miopia provinciale non sa risolvere viene così catapultato all’interno dei quartieri nonostante l’impegno dell’amministrazione locale.

Non pare dunque un caso che le risposte date dall’Assessore Gilmozzi in merito alla supposta inutilità della tangenziale roveretana abbiano denotato l’ignoranza geografica dei luoghi poiché, come già affermato dal sottoscritto, Rovereto ha sì un’entrata nord-sud, ma anche altre due estremamente importanti est ovest verso la Vallarsa e verso la destra Adige.

Quanto sta accadendo dopo l’apertura della tanto agognata bretellina “Ai fiori” è pertanto un problema che andrà affrontato a breve e che l’Amministrazione comunale ben conosce ma che quella provinciale non può far finta di ignorare e proprio per questo si rivendica la necessità di un ripensamento intelligente alla viabilità locale affinché i quartieri non diventino sempre più – fatto unico in Italia – crocevia, all’interno dei loro centri, del traffico parassitario di attraversamento.

Comments

comments