Sandoz, Spinelli: “Un fulmine a ciel sereno, ma pronti ad intervenire”

Sembra trovare conferme attraverso le parole dell’Assessore provinciale al Lavoro Achille Spinelli la voce che vorrebbe uno spostamento della produzione all’estero – e più in particolare in Asia – da parte della ditta Sandoz.

L’azienda di Rovereto, produttrice di farmaci generici, sarebbe infatti sul punto di spostare in Asia una parte preponderante della propria produzione. “Siamo preoccupati, ma nel contempo determinati ad affrontare la situazione con tempestività e massimo impegno” ha dichiarato l’Assessore Spinelli, illustrando quindi le possibili soluzioni.

Questa notizia – continua l’Assessore – arrivato come un fulmine a ciel sereno, che andrebbe a incidere negativamente dal punto di vista occupazionale su una zona, quella roveretana, colpita da altre crisi aziendali“. Il problema infatti potrebbe ripercuotersi su tutta la comunità, che vedrebbe un sensibile aumento del numero di disoccupati, un segno in controtendenza con i numeri economici tradizionalmente positivi del Trentino.

Spinelli però rassicura: “Abbiamo già preso contatto con gli amministratori dell’azienda e con le forze sindacali. Fisseremo al più presto un incontro, innanzitutto per capire la vera entità della situazione e in secondo luogo per mettere in campo le opportune soluzioni che possano garantire i lavoratori“. “Useremo tutti gli strumenti a nostra disposizione” conclude l’Assessore.

Fonte: Ufficio Stampa Provincia Autonoma di Trento