Sul doppio Passaporto “è ora che Kompatscher abbandoni l’idea”. A ribadirlo è la forzista Biancofiore

8/02/2016 Roma, La7, trasmissione televisiva L'Aria che Tira, nella foto Michaela Biancofiore

Michaela Biancofiore, Parlamentare e Coordinatrice Regionale di Forza Italia, è tornata a parlare della delicata questione del doppio passaporto commentando le recenti dichiarazioni di Arno Kompatscher.

Nelle scorse ore Arno Kompatscher si era reso protagonista di un intervento nel quale aveva dichiarato come la richiesta del doppio passaporto per i cittadini sudtirolesi fosse legittima se considerata come un passaggio intermedio in vista di una futuribile cittadinanza europea.

Sulla vicenda l’Onorevole Biancofiore, attraverso una nota, ha dichiarato: “E’ ora che Kompatscher abbandoni l’ idea del doppio passaporto per i cittadini di lingua tedesca e ladina in Alto Adige, lo hanno  già italiano/europeo, appunto. Sono mesi che la Svp  – specie nell’approssimarsi delle campagne  elettorali – cerca di inseguire le destre tedesche per rastrellare voti e consensi in barba ai valori europei e agli accordi internazionali. La Farnesina ha su questo argomento una linea di continuità che accomuna i governi di ogni colore nell’interesse nazionale e ha  espresso più volte un parere contrario che deve essere solennemente rispettato”.

Successivamente Michaela Biancofiore ha ricordato come il Ministero degli Esteri abbia già evidenziato come la Costituzione tuteli le minoranze linguistiche, rendendo di fatto il doppio passaporto inutile.

“Mi auguro che adesso l’SVP si rassereni sposando davvero i principi del PPE” ha poi concluso la Parlamentare di Forza Italia.