Trento. Sparita di nuovo la lapide per i martiri delle Foibe

“Sparita di nuovo la lapide per i martiri delle Foibe o tardiva manutenzione da parte del Comune?” Sulla questione interviene Filippo Castaldini, responsabile Trentino di CasaPound, che attacca: “Da ieri la lapide apposta in largo Pigarelli, e dedicata ai martiri delle Foibe, è sparita. Purtroppo in questi anni siamo stati abituati alla vigliaccheria di chi, sotto la bandiera dell’antifascismo, ha sempre cercato di mistificare e infangare la memoria dei tanti infoibati. È stato il Comune a ritirare la lapide o siamo di fronte all’ennesimo furto da parte dei figliocci della sinistra istituzionale? Come CasaPound chiediamo immediatamente spiegazioni e ci attendiamo, in qualunque caso, che la lapide venga immediatamente ripristinata”.  

La targa in varie occasioni è stata oggetto di atti vandalici. Atti che hanno indubbiamente acuito le tensioni in città data una certa resistenza da parte dei vari gruppi di antagonisti presenti nel capoluogo di riconoscere la tragedia delle foibe. Ogni anno la lapide diviene luogo di ritrovo, oltre che per le celebrazioni  ufficiali del Giorno del Ricordo.