Ugo Rossi vede la ripresa​​, ma intanto i trentini sono sempre più poveri

0
1253
Claudio Cia

Secondo una nota stampa del consigliere Claudio Via, Agire per il Trentino, “l’Ufficio Statistica dell’Unione Europea, Eurostat, smentisce le previsioni ottimistiche di Ugo Rossi riguardo al rischio povertà o esclusione sociale in provincia di Trento”.

Sempre secondo quanto viene riportato nel comunicato stampa del consigliere, “viene valutato un dato che – si legge – rileva la situazione delle famiglie a intensità lavorativa molto bassa, cioè quelle famiglie dove le persone in età lavorativa (18-59 anni, con esclusione degli studenti 18-24) hanno lavorato, nell’anno precedente per meno del 20 per cento del loro potenziale. Ebbene, in Trentino si è passati dal 2,9% nel 2004, al 9% nel 2016, mentre il rischio povertà o esclusione sociale nello stesso periodo è più che raddoppiato, passando da 11,4 % a 23,5 %”. “Stessa cosa – continua – per il rischio povertà tout court, da 9,3% a 15,7​%​ e per la deprivazione materiale grave, aumentata 20 volte dallo 0,5% al 9,9%. ​Anche questo è il Trentino”.

“Ma per il presidente Rossi, – sempre stando alle dichiarazioni di Cia – che ha da poco incontrato i rappresentanti delle imprese trentine, ​’la ripresa c’è​’ e ​​’​i dati economici lo conferm​ano’ e lo cinguetta sul suo profilo Twitter. Una ripresa che solo lui vede o crede o spera, tanto da utilizzarla per animare i suoi, richiamandoli a un “gioco di squadra” capace di rafforzare questi fantomatici esiti positivi”.

“Non è chiaro se il ‘gioco di squadra’ sia un’immagine più rivolta ai suoi compagni di coalizione del centrosinistra che all’imprenditoria locale; una squadra nella quale ovviamente vuole essere lui il ‘coach’. Certo che la cosa migliore sarebbe però partire dalla realtà, che si rivelerà presto, purtroppo, anche agli occhi di Rossi, evidenziando ancora una volta la distanza di questo governo provinciale dalla realtà vissuta quotidianamente dai cittadini trentini”.

“Sarà forse il caso di cambiare il coach e la squadra?”, conclude in consigliere trentino.