Urzì (FdI): “La Lega altoatesina voti contro l’aumento dell’IVA”

Alessandro Urzì, Consigliere provinciale della lista L’Alto Adige nel Cuore – poi affiancata dalla dicitura nazionale Fratelli d’Italia – attacca la Lega in Provincia di Bolzano sul tema dell’aumento dell’IVA.

Sull’aumento dell’IVA, la Lega a Bolzano si è astenuta, nonostante da Milano il Ministro degli Interni Matteo Salvini non faccia passare giorno senza ricordare che l’aumento non ci sarà nemmeno di un centesimo” afferma in una nota stampa il Consigliere. “Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte mi è sembrato però meno sicuro, facendo intuire che la grave situazione dei conti pubblici fra qualche mese potrebbe portare con sé questo temibile aumento dell’IVA“.

Di fronte a questa situazione, ieri il movimento Südtiroler Freiheit ha richiesto al Consiglio provinciale di dichiararsi contrario all’aumento dell’IVA e chiedeva di far sapere al Governo e al Parlamento la posizione di Bolzano. Non un vincolo, solo un appello” spiega Urzì. “In votazione i sì sono ben 27, composti dalle opposizioni ma anche dall’SVP, contrario il Movimento 5 Stelle perché, a loro dire, è inutile discutere di una cosa che non accadrà mai. Quello che è incredibile è che la Lega si è astenuta“.

La Lega ha preferito non impegnarsi troppo e astenersi. L’appello al Governo e al Parlamento affinché si scongiuri l’aumento dell’IVA arriverà a Roma con i voti di tutti tranne che dei referenti locali di Lega e M5S” conclude Urzì.