Zendri (Lega): “Il PATT è al governo, non chieda i numeri dell’immigrazione”

0
949

Ringraziamo le Forze dell’Ordine per il costante ed eccellente lavoro quotidiano in tutta la Provincia . La presenza di immigrati pendolari e residenti ad Ala sta facendo da tempo storcere il naso ai cittadini” ha dichiarato Gianfranco Zendri, consigliere comunale della Lega nel comune trentino.

A far insospettire i cittadini sarebbe inoltre, secondo le parole del consigliere leghista, il flusso quotidiano di immigrati nella stazione ferroviaria di Ala, tanto da fare una richiesta del numero esatto di rifugiati ospitati nel comune. “A tali domande trovate sul sito del Comune le risposte date dalla Giunta: 7 richiedenti asilo, forse 8 gestiti tramite il Cinformi, oltre a 19 cittadini stranieri risultanti residenti con status di richiedenti asilo per motivi umanitari. Inoltre, 12 sarebbero gli stranieri domiciliati con status di richiedenti asilo soggiornanti in alloggi di proprietà privata“.

Questi numeri – sostiene Zendri – servono per rispondere alla Segretaria del PATT di Ala quando si pone domande sui numeri certi di presenza di immigrati e quando chiede che vengano fatte maggiori azioni ispettive per il controllo degli immigrati. Noi ci chiediamo piuttosto dove fossero i politici del PATT finora, visto che in Giunta hanno un Assessore e solo al governo della Provincia“.

Diamo atto al lavoro delle Forze dell’Ordine, fondamentale affinché il territorio di Ala continui ad essere sicuro” conclude il consigliere comunale di Ala.