BERLUSCONI RESTA A TERRA

0
16

Silvio Berlusconi resta a terra. Il leader di Forza Italia era stato invitato a un vertice del Partito popolare europeo a Bruxelles, ma non partirà per il Belgio. Dopo la condanna a quattro anni nel processo Mediaset, al Cavaliere infatti è stato ritirato il passaporto. E nonostante il pressing degli avvocati sulla procura di Milano, come riporta il Corriere della Sera, i magistrati hanno ribadito che “le leggi in vigore non consentono l’espatrio del condannato“.

Niente da fare, dunque, per l’ex premier. E dire che nella capitale belga ci sarebbe andato volentieri. Almeno per ricucire i rapporti con il Ppe, che negli ultimi tempi non erano dei migliori. Nonostante le tensioni dei mesi scorsi a Berlusconi è arrivato l’invito per il vertice al castello di Meise, alle porte di Bruxelles. Alla riunione, il Cavaliere avrebbe incontrato il figliol prodigo Angelino Alfano e il leader Udc Pierferdinando Casini. Ma le leggi non lo consentono: niente passaporto, niente espatrio.

Comments

comments