PARTITI STOP AL FINANZIAMENTO PUBBLICO

0
19

Una tappa obbligata per lo stop al Finanziamento pubblico ai partiti, il Governo Letta ha deciso di dare un freno veloce al finanziamento pubblico ai partiti, battendo un sentiero già praticato e aprendo una porta spalancata da tempo, partendo da un presupposto alquanto liberale che, prevederebbe dunque, la libera azione nel settore del privato.
Forse i lettori ricorderanno quando, nella passata tornata elettorale, in Trentino scoppiarono gli scandali per i finanziamenti privati ai partiti, andando alla cieca contro un principio tutto sommato sano, che nella nostra Regione però non è applicabile se non a pezzi e bocconi, perché ahimé il trend locale non consente di avere una così ampia scelta nel settore privato, senza rischiare di incappare in Società Compartecipate, figlie delle figlie dell’ente pubblico, Managerialmente caratterizzate da un’impronta politica, ancorché non soggette esse stesse a pubblico finanziamento, associazioni, attività in genere che dipendono direttamente o indirettamente da agevolazioni e quote pubbliche.
Ecco il problema del Trentino economico, quello che lavora e che tutto sommato è impegnato a produrre. L’indipendenza ideologica: “Non di solo pane vive l’uomo” ma senza soldi non si campa e i princìpi morali si possono applicare solo se si cresce in età, virtù e sapienza .. possibilmente ragionando a mente fredda e pancia piena.

Comments

comments