Borghezio elogia la riforma costituzionale del neo Presidente della Liberia

0
1353

“Un plauso sincero deve andare al coraggioso neo Presidente della Liberia, George Weah, il quale ha dichiarato di voler cambiare la Costituzione del proprio Paese per abolire quell’articolo che limitava la cittadinanza ed il possesso delle terre ai soli cittadini di pelle nera, definito “inutile, razzista e inappropriato”“. Così in una nota stampa l’europarlamentare della Lega Mario Borghezio, commentando il progetto di riforma costituzionale annunciato recentemente dal nuovo Presidente liberiano ed ex attaccante del Milan George Weah.

“Sicuramente la riscrittura della carta fondamentale – continua Borghezio – sarà utile per attrarre investimenti stranieri, ma è soprattutto un primo passo per squarciare il velo di omertà del politicamente corretto sul tema scottante del razzismo contro i bianchi, oggi perpetrato sistematicamente in molte parti dell’Africa, come sanno bene i farmers dello Zimbabwe o del Sudafrica”.

“Mi auguro – conclude l’europarlamentare Borghezio – che da queste dichiarazioni possa far nascere un coraggioso dibattito in difesa delle minoranze bianche minacciate. Il tema dei diritti umani non vale solo a senso unico!”.