Ambrosi (Lega): “Sulla Tunisia ha ragione Salvini”

0
1567

La Tunisia è il paese dal quale proviene il maggior numero di foreign fighters“. Questo è quando dichiarato dall’esponente della Lega Trentino Alessia Ambrosi, a sostegno delle dure parole del Ministro dell’Interno Salvini nei giorni scorsi. “Secondo le stime – continua la leghista – pare che ben 3000 jihadisti siano partiti per la Siria e l’Iraq per giurare fedeltà al Califfato e tornare a colpire l’Europa da terroristi, magari passando per l’Italia“.

La Ambrosi rilancia dunque l’allarme dato dal segretario della Lega Salvini: “La Tunisia è la nazione di partenza del 20% dei profughi che sbarcano in Italia; il nostro paese è ancora il primo nell’UE per numero di arrivi. Nel 2017, inoltre, il flusso di migranti dalla Tunisia ha superato quello proveniente dalla Libia, con oltre 6.000 tunisini di cui molti non hanno nessuna intenzione di integrarsi e aumentando ahimè il traffico di droga nelle nostre città, Piazza Dante docet“.

Si tratta di dati preoccupanti e proprio per questo Matteo Salvini ha dichiarato che Tunisi sarà una delle prime tappe del giro di incontri che vuole intraprendere” continua la Ambrosi. “Mossa che preoccupa non poco il governo tunisino, che si starà chiedendo che fine faranno i 40.000 tunisini irregolari presenti in Italia“.

In chiusura, una critica da parte della Ambrosi alla gestione europea: “Come sostiene Salvini, è assolutamente necessario rinegoziare gli accordi in Europa, cominciando col rivedere il Regolamento di Dublino, che ha fortemente penalizzato l’Italia. Si deve stabilire una forma di collaborazione più equa che preveda un impegno maggiora da parte di tutti i paesi europei“.