Anche Fugatti al funerale di Zamberletti, “padre” della Protezione Civile

Anche la Provincia autonoma di Trento, nella figura del suo Presidente Maurizio Fugatti, ha voluto rendere omaggio e porgere l’ultimo saluto a Giusepe Zamberletti, “padre” della Protezione Civile.

Zamberletti aveva creato un sistema organizzativo – la Protezione Civile – che negli anni ha assunto un ruolo insostituibile nelle attività di tutela dei beni ma soprattutto delle persone in Italia, a fronte di calamità naturali che non hanno perso in termini di frequenza e intensità.

Per un territorio come il Trentino, Zamberletti è stato un punto di riferimento importante” ha dichiarato Fugatti. “Il Trentino è sempre stato sensibile ai valori che ispirano l’impegno di centinaia e centinaia di volontari: altruismo, attenzione all’ambiente, prevenzione dei rischi, capacità di assumersi le responsabilità in prima persona, servizio di tutti“.

A questi valori lo stesso Zamberletti ha dedicato gran parte del suo impegno politico, sin dal terribile terremoto che scosse il Friuli. I suoi sforzi sono stati tradotti in Legge, costituendo una pietra miliare in questo ambito così importante e delicato per un paese come l’Italia” ha proseguito il Presidente.

Il miglior modo che possiamo scegliere per onorare Zamberletti – conclude Fugatti – è dunque proseguire sul cammino da lui indicatoci, continuando a valorizzare anche quelle capacità che fanno parte del nostro patrimonio autonomistico“.