Appalti Lombardia, Guidesi (LN): “Indagine è attacco politico, non c’è nulla contro Maroni”

0
37

Appalti Lombardia, Guidesi (LN) a Radio Cusano Campus: “Indagine è un attacco politico strumentale. Garavaglia indagato sul nulla. Ad oggi non esistono condizioni per chiedere a Maroni di dimettersi”.

Guido Guidesi, deputato della Lega Nord, è intervenuto ai microfoni della trasmissione “Ho scelto Cusano”, condotta da Gianluca Fabi e Livia Ventimiglia, su Radio Cusano Campus, emittente dell’Università Niccolò Cusano (www.unicusano.it) , in merito all’inchiesta che ha portato all’arresto del vicepresidente della Regione Lombardia Mario Mantovani e in cui è indagato anche l’assessore della Lega Massimo Garavaglia.

“Per il 90% i capi d’accusa che vengono attribuiti a Mantovani non riguardano la sua attività di vice presidente della regione – ha affermato Guidesi -, quindi c’entra poco la regione Lombardia con questa vicenda giudiziaria. Quello che riguarda la Lombardia è il bando di gara per il servizio di trasporto dializzati, che era talmente restrittivo che era quasi impossibile parteciparvi. Garavaglia ha ascoltato il territorio e ha cercato di trovare una soluzione per aiutare il territorio, ha fatto una segnalazione al vice presidente della regione che aveva deleghe alla sanità. Mantovani ha proceduto come riteneva opportuno procedere. Ma Garavaglia è indagato sul nulla. Chi lo conosce sa che è una persona onesta noi lo difenderemo, è un attacco politico strumentale. Ritengo che ci siano da valutare due cose: Garavaglia è stato avvisato dell’indagine nei suoi confronti da un giornale, ad oggi la magistratura non è stato in grado di spiegargli per cosa è indagato. Vogliamo fare delle verifiche che si basano sull’indagine interna che è stata avviata ieri da Maroni sui pochi fatti dell’indagine che riguardano la regione. Dopo quell’indagine interna valuteremo cosa fare. Ad oggi non ci sono né le condizioni politiche né amministrative per chiedere a Maroni di dimettersi. Non capisco Pd e M5s che al posto di denunciare una situazione d’indagine per finalità politiche, denuncia una situazione che non esiste. Sono convinto che Garavaglia ne uscirà a breve e pulito. Se i magistrati hanno sbagliato devono pagare”.

[Photocredit www.youtube.com]

Comments

comments