Banca Etruria: Borghezio (LN) porta il caso al Parlamento europeo

0
30

Intervenendo ieri nell’Aula di Strasburgo, l’On. Borghezio ha dato comunicazione del fatto che “si stanno raccogliendo in Italia, a seguito dello scandalo del fallimento di quattro banche locali, migliaia di firme in calce a una petizione indirizzata al Parlamento europeo”. Borghezio ha aggiunto: “Io voglio richiamare l’attenzione del Presidente del Parlamento europeo sulla necessità di spingere il governo italiano a risarcire le vittime di questa, che in realtà è una truffa, perché questi obbligazionisti che hanno investito tutti i loro risparmi, a cominciare da una figura tragica, quella del risparmiatore Luigino D’Angelo, che si è tolto addirittura la vita di fronte a questa drammatica situazione”.

Secondo l’On. Borghezio “sono migliaia di piccoli risparmiatori (…) devono essere risarciti al 100%, perché sono stati truffati, in quanto gli sono stati venduti dei titoli che venivano garantiti, venivano venduti dal personale delle banche sostenendo che si trattava di titoli sicuri e nascondendo la realtà che sta emergendo”.

L’europarlamentare leghista ha concluso raccomandando “vivamente al Presidente di prendere in esame questa petizione che sta arrivando e che è anche fatta in memoria di questa vittima, la prima vittima del bail in” e sottolineando la gravità del caso-Etruria “dietro la quale si nascondono personaggi veramente poco puliti”.

Comments

comments