BERLUSCONI VUOLE MARA VENIER SINDACO DI VENEZIA

0
18

La notizia sta riempiendo il web da giorni e, c’è da scommetterci, non cesserà di farlo a breve: Silvio Berlusconi ha chiesto alla famosa presentatrice Mara Venier di candidarsi alle elezioni comunali di Venezia. Il tutto è accaduto, stando a quanto riporta “La Nuova di Venezia e Mestre”, in una saletta del ristorante Baretto a Milano, in occasione della presentazione dell’autobiografia di Alfonso Signorini “L’altra parte di me”, a cui presenziavano tra gli altri appunto il leader di Forza Italia, accompagnato dalla figlia Barbara a rappresentare lo stato maggiore di Mondadori, e la venezianissima Venier. Stando a quanto trapelato sugli avvenimenti che hanno convinto Berlusconi ad avanzare tale proposta, vi sarebbero alcuni sondaggi che hanno rivelato il gradimento degli abitanti del capoluogo veneto nei confronti della loro famosa concittadina, la quale, tra l’altro, non è del tutto nuova a proposte di questo tipo, in quanto nel 2010 Renato Brunetta le propose di inserirla nella sua lista elettorale, ma lei rifiutò. Ma questa volta l’opportunità è ben più lusinghiera e, probabilmente, allettante. Ma la Venier, che ha appena iniziato a lavorare al fianco di Maria de Filippi per Mediaset, dopo essere stata confermata, sembra piuttosto scettica riguardo la possibilità di accettare, anche se si dice onorata.

Confessa di essere rimasta spiazzata di fronte alla proposta del cavaliere e del suo entourage, tanto da non capire immediatamente se si trattasse o meno di uno scherzo. Ora che ha capito che non si tratta di una burla, ricorda il suo passato nella laguna. Certamente ne è passata di acqua sotto i ponti da quando lei e la sua famiglia sono stati mandati via dalla città per l’impossibilità di pagare l’affitto da parte del padre, fruttivendolo a Rialto prima di diventare ferroviere. Ora vi è invece la possibilità, seppur remota, a detta della stessa Venier, di sedere in Cà Farsetti in veste di primo cittadino. Seppur ormai da parecchi anni residente a Roma la bionda presentatrice torna ogni settimana nella sua terra natìa per far visita alla madre che vive a Mestre. Anche per questo il suo legame con Venezia è più vivo che mai. Ma questo non è sufficiente, probabilmente, per accettare senza remore una proposta del genere, e forse, come sembra essere per Mara, nemmeno per accettare. Ma non vi è ancora nulla di definitivo, anche stando alle parole di Berlusconi che, a detta della stessa, avrebbe risposto alla sua esitazione con un ottimistico “Pensaci seriamente e ne riparleremo” (Dal “Corriere della sera”). Chissà, magari il leader di Forza Italia ha iniziato a pensare alla Venier in veste di sindaco di Venezia proprio quando, in occasione del carnevale, sindaco lo è stato per un giorno, ma solo per uno scherzo di carnevale, appunto, quando c’era Cacciari. Ma sulla serietà della politica lei non ha il minimo dubbio, ed è anzi la prima a riconoscere che, nella improbabile ipotesi per cui accettasse, si troverebbe a dover gestire una situazione a dir poco complicata.

Nell’immaginarsi per un attimo in veste di sindaco del capoluogo veneto, è pronta ad ammettere che “Mi aspetta la città più bella del mondo con problematiche immense, appena uscita da uno scandalo più grande di lei che, considerata la sua risonanza, ha comportato uno sputtanamento mondiale. Venezia ha davvero bisogno di essere recuperata, in tutti i sensi. Il prossimo sindaco dovrà impegnarsi con umiltà, onestà e amore”. (da “La Nuova di Venezia e Mestre”). Ma, come è stato ripetuto, la possibilità che accetti la proposta è al momento abbastanza improbabile.

Luca Pegoraro

Comments

comments