CasaPound: “Continuano le minacce dei centri sociali, danneggiato un ristorante”

CasaPound riporta la sua versione dei fatti avvenuti a Roma nelle ultime ore: “Questa notte dei vandali sedicenti antifascisti hanno danneggiato le serrande e i muri attigui del ristorante ‘La Montagnola’ bloccandone anche le serrature. Il locale durante la recente campagna elettorale per il Municipio VIII del Comune di Roma ha ospitato l’evento di chiusura della campagna elettorale di CasaPound Italia. Gesto avvenuto ad un mese circa dall’evento, che si è tenuto il 6 giugno e rivendicato con la motivazione di aver ospitato e finanziato il movimento“.

È forse questo il primo atto ‘politico’ del nuovo Presidente del Municipio, Amedeo Ciaccheri? È inammissibile – spiega Davide Di Stefano responsabile romano di CPI – che all’interno del dibattito politico siano consentiti atti così vigliacchi e lesivi di proprietà di terzi. Chiediamo al Presidente Ciaccheri in rappresentanza dell’amministrazione del Municipio di esprimersi chiaramente e senza nessuna possibilità di equivoco contro questi atti di vandali che vogliono ricondursi alla sua stessa area politica e che vorrebbero minare le libertà attraverso atti incivili e violenti nei confronti peraltro di esercizi commerciali“.
Provvederemo in ogni caso ripristinare i danni subiti dai proprietari del locale – aggiunge Massimiliano Pugliese, candidato Presidente di CPI alle recenti elezioni del Municipio – e dimostreremo concretamente come ormai i centri sociali siano del tutto avulsi ed estranei dalla realtà politica romana“.