Commissioni paritetiche per l’autonomia. Fraccaro vs Stefani: “violato principio di collegialità”

Il ministro per i Rapporti con il Parlamento e la Democrazia diretta Riccardo Fraccaro, è intervenuto nella giornata odierna, attraverso una nota, per commentare il recente provvedimento firmato dal Ministro degli Affari regionali e delle Autonomie Erika Stefani.

Il provvedimento in questione è quello relativo alla nomina delle Commissioni paritetiche per l’autonomia del Trentino – Alto Adige/Südtirol, ruolo ritenuto fondamentale come raccordo tra Stato, Regione e Provincie autonome.

Sulla vicenda il Ministro Fraccaro ha espresso tutte le sue perplessità dichiarando: “il provvedimento è stato assunto dal Ministro senza ricorrere a quel metodo collegiale che è un punto di forza del Governo del cambiamento. Le nomine dei componenti, di chiara estrazione partitica, non rispecchiano in alcun modo la necessità di assegnare alle Commissioni personalità di qualità e alto profilo”.

Secondo il Ministro per i Rapporti con il Parlamento la violazione di tale principio oltre che essere grave, porterà sicure ripercussioni negative sull’attività delle Commissioni e, sopratutto, sulla valutazione del loro lavoro da parte del Governo