Occhi puntati al Welfare e al lavoro: è questa la strategia del M5S per i prossimi mesi. Nonostante l’attenzione dei media sia in questi giorni rivolta alla questione migranti e a Matteo Salvini, il governo Legastellato da parte grillina sta puntando tutto sulle tematiche interne. A riguardo due precise decisioni: quella di Di Maio per i riders e la riforma della Legge Fornero, e il discorso di Conte, poi ripetuto da Di Maio, sull’emergenza povertà.

“La vera emergenza in Italia è quella sul lavoro e sulla povertà. Per me questa è la priorità. Lo stato deve tornare solidale con i cittadini”, ha affermato il Ministro per lo Sviluppo economico in contemporanea al discorso di Conte fatto da Berlino.

“La ‘lotta alla povertà’, il ‘reddito di cittadinanza’, la ‘riforma dei centri di impiego’ e il reinserimento dei disoccupati nel mondo del lavoro ‘è una nostra priorità’ e l’Europa ‘è essenziale sul piano finanziario e anche nel metodo’, con queste parole si è espresso il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte da Berlino.

Conte ha ricordato alcuni dati: “due milioni e 700mila italiani che sono stati costretti a richiedere aiuto per mangiare, con mense dei poveri e pacchi alimentari. Bambini, anziani, senza fissa dimora. Combattere la povertà è una priorità, aiutarei disoccupati a reinserirsi nel mondo del lavoro. La nostra proposta va in questa direzione, e l’Europa è essenziale sul piano finanziario e anche nel metodo: dalla Germania possiamo trovare strumenti utili per migliorare la performance. E nel prossimo Consiglio Ue faremo pesare la nostra voce per orientare i fondi europei verso misure di sostegno a favore dell’inclusione sociale” come appunto il reddito di cittadinanza.