Conzatti (FI): “Votato emendamento per riportare Ires al 12% nel terzo settore”

Continua la battaglia di Donatella Conzatti, senatrice trentina di Forza Italia, contro le imposte richieste. Nel caso specifico, la Conzatti si è battuta contro l’Ires per il terzo settore.

Presente in Commissione Affari Costituzionali, la Conzatti ha dichiarato di aver votato per riportare al 12% l’aliquota Ires (Imposta sul Reddito delle Società) per quelle organizzazioni no profit che sono parte del terzo settore. L’emendamento è stato votato congiuntamente dalla Commissione Affari Costituzionali e dalla Commissione Lavoro.

Già nell’intervento al Senato della Conzatti sulla Legge di Bilancio per il 2019, la senatrice trentina si era scagliata duramente sul raddoppio dell’aliquota, passata ad un 24% che avrebbe segnato la chiusura di molte organizzazioni che, spesso, non fanno altro che svolgere servizi per i cittadini.

Con una mano date il Reddito di cittadinanza, con l’altra aumentate l’IVA: se uno fa un acquisto per rilanciare i consumi, poi trova un’IVA altissima, è inconcepibile. Volevate abbassare le tasse e invece sono altissime, avete tolto i crediti di imposta sulla formazione e sugli investimenti, avete raddoppiato l’Ires per gli enti non commerciali, ovvero l’assistenza sociale, gli enti ospedalieri, le università e le fondazioni scientifiche. Complimenti!” aveva infatti dichiarato in quell’occasione la senatrice.

Siamo sollevati che le nostre fondate preoccupazioni siano state accolte e che il Governo abbia capito di aver commesso un errore sul terzo settore” ha commentato la senatrice Conzatti, al termine della votazione.