Corruzione, Italia Unica: “Serve una rivoluzione etica”

0
22
“Continuiamo ogni giorno di più a dire basta a questa corruzione pervasiva e infame, che uccide la nostra economia, la nostra fiducia, la nostra immagine. Non è tollerabile assistere ad un bollettino quotidiano di arresti e scandali (oggi tocca al presidente di Rete Ferroviaria Italiana, domani chissà), a libri mastri di tangenti, commistioni e intrecci, comportamenti squallidi. I partiti continuano a parlare e non ad agire, rifugiandosi nell’innalzamento delle pene, i magistrati litigano tra loro dando l’impressione che i personalismi prevalgano sulla ricerca della verità e i cittadini si allontanano così sempre di più dalla politica e dalla fiducia che le cose possano cambiare. Noi di Italia Unica siamo invece fortemente convinti che la corruzione possa essere sradicata una volta per tutte, riportandoci ad essere rispettati nel mondo, ma soprattutto a garantire alle imprese di potersi avvicinare agli appalti e ai cantieri senza dubbi o, peggio, comportamenti illeciti. Il decalogo di proposte, concrete e realizzabili in tempi brevissimi, che Italia Unica ha proposto da mesi è a disposizione del governo e della maggioranza parlamentare. Non ci interessa prenderci meriti, ma non molleremo di un centimetro in questa battaglia che deve essere etica e di civiltà. I vecchi partiti evidentemente non hanno interesse a farla veramente. Noi sì, perché amiamo il nostro Paese”.
Così afferma in una nota Italia Unica, il partito di Corrado Passera.

Comments

comments