De Bertoldi (FdI): “Mattarella sta agendo ai limiti della costituzionalità”

de bertoldi provinciali

Non si fermano le polemiche dopo la decisione, presa la scorsa domenica, di Mattarella di fermare il cammino di Giuseppe Conte nella formazione di un Governo a larghe intese tra LegaMovimento 5 Stelle.

A rincarare la dose è stato il senatore trentino di Fratelli d’Italia, Andrea de Bertoldi, che con un video pubblicato dalla pagina facebook di Fratelli d’Italia Senato ha tenuto a chiarire la posizione del gruppo politico legato a Giorgia Meloni sulla situazione odierna.

Domenica sera il Presidente della Repubblica ha rifiutato un governo che avrebbe avuto il sostegno non di Fratelli d’Italia, ma di oltre il 50% dei Parlamentari. Oggi invece Mattarella riceverà Cottarelli che gli presenterà la lista dei ministri che costituiranno un Governo che non gode del sostegno di alcun gruppo politico” sono state le prime parole del Senatore, affermando di essere arrivati ai limiti della tolleranza democratica.

La responsabilità del Presidente della Repubblica – continua de Bertoldi – è particolarmente elevata dal punto di vista politico. Non dimentichiamoci che Mattarella non ha nemmeno chiesto a un esponente del centrodestra di tentare di formare un governo. Questo comportamento è vicino all’uscita dai crismi costituzionali“.

Siamo preoccupati – conclude – dall’andamento dell’economia e dallo spread: a quanto pare i mercati non erano impauriti dal governo giallo-verde, ma si sono spaventati della deriva anti-democratica intrapresa dal nostro paese“.