De Bertoldi (FdI): “Non parteciperò al voto per la riduzione dei parlamentari”

Non voglio prestarmi a questa ignobile demagogia” ha dichiarato Andrea de Bertoldi, Senatore trentino di Fratelli d’Italia aggiungendo che uscirà dall’Aula al momento del voto sul Ddl di riduzione del numero di parlamentari.

Questa maggioranza vuole far dimenticare tutti i suoi fallimenti, come la recessione, ricorrendo a una demagogia pura e semplice. Siamo tutti a favore della riduzione del numero dei parlamentari, ma il disegno di legge che discutiamo non garantisce alcun equilibrio” denuncia de Bertoldi. “Attorno ad esso non c’è nulla, anzi c’è il rischio concreto di aggravare i problemi di funzionamento delle Commissioni, che già ora riscontrano numerose difficoltà“.

Con questa proposta, secondo il Senatore di Fratelli d’Italia, si vuole sostituire alla democrazia parlamentare la democratura del web, dove deputati e senatori potranno essere scelti a sorte. Impossibile non leggere in questa provocazione una critica al sistema delle Parlamentarie del Movimento 5 Stelle, già in passato criticate dai principali mass media per i dubbi sull’effettiva rappresentatività del voto telematico.

Non voglio essere coautore o responsabile di quest’ultimo tassello di demolizione della democrazia italiana. Se la maggioranza vuole dare in pasto alla popolazione misure demagogiche che faccia; io uscirò dall’Aula” ha concluso de Bertoldi, annunciando così la sua astensione sul tema.