Di Maio blocca la vendita di bombe e missili ai sauditi

Di Maio blocca la vendita di bombe e missili ai sauditi e agli Emirati Arabi, stando a quanto dichiara lo stesso Ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico attraverso un video sul suo profilo Facebook.

Vi ricordate quando ogni tanto si vedevano foto di bombe che dalla Sardegna stavano partendo per essere esportate per il conflitto in Yemen per essere utilizzate da Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti? Ebbene, ci abbiamo lavorato un anno e grazie ai nostri parlamentari e Ministri, il Consiglio dei Ministri ha concluso che d’ora in poi dirà all’autorità nazionale che si occupa dell’export di armamenti di bloccare qualsiasi contratto in essere o nuovo contratto che armi Arabia ed Emirati di bombe d’aria o missili” afferma tronfio il leader del Movimento 5 Stelle.

Secondo il Ministro, queste misure sarebbero importanti però per un motivo ben preciso e teso a colpire l’altro Vicepresidente del Consiglio dei Ministri, Matteo Salvini. “Tutti parlano di immigrazione, dell’ultimo miglio dell’immigrazione, delle persone che ci troviamo sulle imbarcazioni fuori dalle acque nazionali, ma nessuno parla delle cause. Per parlare delle cause dobbiamo parlare del fatto che molti dei conflitti che sono stati alimentati nel mondo hanno creato terrorismo e immigrazione. Se noi cominciamo a smetterla di esportare bombe utilizzate per destabilizzare alcune aree del Mondo, riusciremo anche a frenare le cause che provocano l’immigrazione“.

Un appello e un monito anche per tutta l’Europa: “L’immigrazione ce la troviamo noi sulle coste italiane, ma dovrebbe essere un problema europeo e tutt’Europa dovrebbe mettere mano a queste normative e dire alle autorità nazionali che non si esportano più bombe e missili verso quei paesi che portano avanti conflitti per cui, secondo le relazioni dell’ONU, sono stati violati diritti umani“.

Quindi Di Maio blocca la vendita di bombe anche per il futuro: “È un piccolo passo, dobbiamo fare ancora tante altre cose sull’esportazione e sulla coproduzione di armamenti ma siccome nessuno ve ne parlerà né sui giornali né sui TG ve ne parlo io oggi” conclude infatti il suo video.