Questa mattina una delegazione parlamentare di Fratelli d’Italia presieduta da Giorgia Meloni ha incontrato una rappresentanza nazionale di Confcommercio guidata dal Direttore Generale Francesco Rivolta, per discutere dei provvedimenti di chiusura domenicale degli esercizi commerciali annunciati dal governo.

“Iniziamo oggi una fase di ascolto con le categorie interessate, nella speranza che anche il governo voglia fare altrettanto, senza calare sulla testa di centinaia di migliaia di imprese l’ennesima decisione dirigista e ideologica. Così come eravamo contrari alla deregulation di Monti, oggi siamo fortemente critici sulla logica del “tutto chiuso” di Di Maio. Nelle prossime settimane presenteremo le nostre proposte sul tema, che avranno al centro la tutela dell’impresa e del lavoro”.

Ha dichiarato il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni. Nell’occasione sono stati affrontati anche altri temi di interesse per le aziende.

“Abbiamo ribadito la nostra contrarietà alle norme stanga-imprese del decreto Dignità e garantito il nostro impegno per inserire nella prossima legge di bilancio provvedimenti concreti per diminuire la tassazione e la burocrazia che taglieggiano il nostro tessuto produttivo”, ha spiegato Meloni.

All’incontro hanno preso parte i Capigruppo di Camera e Senato Francesco Lollobrigida e Luca Ciriani, insieme ai parlamentari Carlo Fidanza, Daniela Santanché, Riccardo Zucconi e Marco Silvestroni.